Smartworking: come gestire vendite e clienti

Smartworking: come gestire vendite e clienti

Mai come in questo momento storico di distanziamento sociale mantenere i rapporti con i propri contatti è un’attività che mette a dura prova tutti gli attori e le componenti del business: le aziende, gli individui, gli asset tecnologici.

Fino a poco tempo fa lo smart working era considerato una strada poco percorribile per vari motivi, perlopiù una sorta di gratificazione o un’agevolazione concessa al dipendente a fronte di situazioni svantaggiate. Distanza dal luogo di lavoro, ad esempio, o situazioni personali o famigliari di particolare complessità.  In pochi avevano colto l’opportunità di un modo di lavorare più agile saldamente appoggiato a un’infrastruttura web.

L’emergenza legata al COVID 19 ha costretto le Aziende a correre a ripari e aggiornare gli strumenti dei propri collaboratori per continuare a gestire con tempestività ed efficacia i rapporti con i clienti.
Di cosa stiamo parlando? Di un mosaico, composto da poche tessere, la prima delle quali è il CRM, sinonimo di relazioni con i clienti.

Se a questa tessera mettiamo insieme le altre, composte da Smart Working e Web, otteniamo la risposta, ovvero un CRM in Cloud, la soluzione ideale per:

  • organizzare tutte le attività commerciali
  • tenere monitorati i clienti, le lead e le performance della rete vendita
  • condividere le informazioni e renderle sempre reperibili
  • proteggere tutti i dati.

Perché scegliere un CRM in Cloud

Perché non servono installazioni, in quanto si accede attraverso un qualsiasi browser di navigazione; inoltre il set up iniziale facilita l’attivazione dell’operatività perché avviene in pochi passaggi, semplici e veloci. E l’operatività? Per essere agile l’utilizzo di un’applicazione deve essere fluido, riducendo drasticamente i tempi di formazione e rendendo le operazioni intuitive.

Il CRM in Cloud di TeamSystem è stato realizzato proprio per accompagnare l’utilizzatore nell’operatività quotidiana e gestire con estrema facilità tutto il flusso: dall’invio di una dem, alla generazione di un contatto fino alla chiusura di una negoziazione, attività mirate a seconda delle caratteristiche di ogni singolo cliente. Non solo offre una gestione nativa delle mailing list ma si integra anche con la maggior parte dei servizi cloud per la lead generation ed è compliant alla nuova normativa privacy (GDPR).

E così è arrivato il momento di abbandonare i fogli Excel o i messaggi WhatsApp per organizzare le attività commerciali.

Analisi e integrazioni di CRM in Cloud

La potenza è nulla senza il controllo”, citava una famosa pubblicità: CRM in Cloud offre un corredo di dashboard, grafici, analisi geografiche e demografiche dei clienti che permettono a tutto il team di vendita di avere una visione più chiara e aumentare il controllo delle attività in corso, e al sales manager di monitorare le performance di vendita di ogni singolo collaboratore e mettere in atto eventuali azioni correttive o a supporto per concludere le trattative più delicate.

Rete di vendita, clienti e lead sono quindi costantemente monitorati, con la possibilità di condividere tutte le informazioni e renderle sempre reperibili e con la tranquillità di mantenere tutti i dati al sicuro.
Infine, tutto questo patrimonio di dati viene costantemente sincronizzato con i database dei gestionali per trasformare in flussi di fatturazione le trattative trasformate in ordine o aggiornare le situazioni amministrativo-contabili dei clienti.

Insomma, se fino a poco tempo fa avere la testa tra le nuvole aveva un significato negativo oggi, perlomeno nella gestione del business, chi ha testa usa la nuvola, cioè il Cloud!


 

Fonte: TS Enterprise Blog

Info sull'autore

administrator